Content marketing efficace grazie allo storytelling – fashion industria & comunicazione2.0

Articolo scritto da:
Corrado Manenti
Aiutaci a far girare la voce!
Condividi questo articolo:
L'immagine di un megafono che promuove un efficace content marketing nel settore della moda con un approccio narrativo.

Cosa si intende per Content Marketing nella moda.

Il Content Marketing nel settore moda include le tecniche di creazione e condivisione di contenuti rilevanti ed interessanti, sia testuali che visivi, legati al tuo brand. Questi contenuti generano un coinvolgimento (engagement) tale da influenzare il processo di acquisto dei tuoi utenti.

Esistono molti esempi di Content Marketing nel settore moda: dal prestigioso Vogue al magazine di fashion news di H&M distribuito nei suoi negozi, il formato cartaceo è un esempio “tradizionale” di realizzazione di contenuti.

 In questo articolo ti darò una panoramica su questa disciplina e qualche consiglio su come implementarlo per il tuo brand di moda.

Una donna che utilizza il content marketing e la narrazione nel settore della moda mentre è seduta per terra in un salotto.

I contenuti nascono dalle storie:

Comprendere il potere narrativo è come svelare il segreto dietro il successo di grandi capolavori cinematografici come “Il Signore degli Anelli” o il fascino universale di libri come “Harry Potter”. 

Siamo esseri che anelano alle storie; ci coinvolgono, ci stimolano emotivamente e imprimono un ricordo duraturo nella nostra mente.

Le storie possono dare vita a un brand o a un prodotto, trasformandoli da oggetti ordinari a elementi significativi della nostra vita quotidiana.

 Prendiamo ad esempio Apple; Steve Jobs ha sapientemente tessuto un’epopea intorno al brand, posizionandolo come un eroe ribelle in lotta contro il gigante corporativo impersonale, rappresentato da IBM. Oppure, consideriamo come Nike ha infuso nel suo marchio la narrativa di determinazione e successo, trasformando un semplice paio di scarpe da ginnastica in un simbolo di realizzazione personale.

Raccontare una storia in cui siamo noi come creatori, il nostro prodotto, il cliente e il nostro brand crea un affascinante racconto, un mosaico intricato che risuona con il pubblico a un livello profondo. 

Non si tratta solo di illustrare le funzionalità del prodotto, ma di svelare il suo significato, di mostrare come può trasformare la vita dei clienti.

Immaginate il vostro prodotto come un personaggio principale in una storia avvincente. È Harry Potter che scopre un mondo di magia al di là dell’immaginazione. È l’anello di potere in “Il Signore degli Anelli”, un oggetto apparentemente insignificante che può decidere il destino di un intero mondo. 

I creatori? Sono i mentori saggi che guidano l’eroe nel suo viaggio, come Albus Silente o Gandalf, che forniscono conoscenza, strumenti e supporto per superare gli ostacoli. 

E il brand? È il mondo affascinante e vibrante in cui la storia si svolge, ricco di sfumature e di contesto, proprio come l’immaginario mondo di Hogwarts o la Terra di Mezzo.

Raccontare una storia in cui tutti questi elementi si intrecciano non è solo una strategia di marketing; è un’arte che coinvolge, ispira e crea un legame emotivo con il pubblico. 

È un modo per dare un valore e un significato più profondo al prodotto, oltre la sua mera funzionalità. Infine, è un modo per costruire un brand che le persone non solo riconoscono, ma a cui si sentono profondamente connesse, un brand che risuona con le loro aspirazioni e sogni. 

Ecco perché dobbiamo raccontare una storia: La nostra storia, quella del nostro cliente e dei nostri prodotti.

 

Un uomo con una valigia che attraversa un arco al tramonto, utilizzando una narrazione efficace nel settore della moda.

Il Viaggio dell'Eroe:

Il modello del “Viaggio dell’Eroe” è una struttura narrativa popolare derivata dal lavoro dell’antropologo Joseph Campbell. È stato utilizzato in innumerevoli storie e film, e può essere un modo efficace per strutturare la storia del tuo brand. Ecco come potresti applicare il modello del “Viaggio dell’Eroe” alla creazione di una storia di brand:

  1. Il Mondo Ordinario: Questo è il punto di partenza, dove presenti il tuo cliente (l’eroe) nel suo ambiente quotidiano. Ad esempio, potrebbe essere un individuo che desidera esprimere il proprio stile unico ma ha difficoltà a trovare abiti che rispecchiano la sua personalità.

  2. La Chiamata all’Aventura: Qui, il cliente si imbatte in un problema o una sfida che interrompe la sua vita normale. Potrebbe essere la frustrazione per non trovare capi di abbigliamento che si adattino al suo stile personale.

  3. Il Rifiuto della Chiamata: Inizialmente, il cliente potrebbe essere riluttante a cercare una soluzione. Potrebbe pensare che sia troppo difficile trovare abiti che si adattino al suo stile unico.

  4. L’Incontro con il Mentore: Questo è il punto in cui il tuo brand entra in scena. Il tuo brand può essere presentato come un mentore o una guida che fornisce al cliente le risorse o la motivazione necessarie per affrontare la sfida. Ad esempio, il tuo brand potrebbe presentare una collezione di abbigliamento unica e personalizzabile.

  5. Attraversare la Prima Soglia: Qui, il cliente decide di affrontare la sfida e di avventurarsi in un territorio sconosciuto. Potrebbe decidere di acquistare un capo di abbigliamento dal tuo brand.

  6. Prove, Alleati e Nemici: Mentre il cliente inizia a sperimentare il tuo brand, può incontrare alti e bassi. Può amare alcuni capi di abbigliamento, mentre altri potrebbero non soddisfare le sue aspettative. Inoltre, potrebbe trovare una comunità di altre persone che amano il tuo brand (gli alleati) o incontrare ostacoli (i nemici).

  7. Approccio alla Caverna più Profonda: Il cliente si prepara per l’ostacolo più grande o la sfida più difficile. Questo potrebbe essere qualcosa come ordinare un capo personalizzato dal tuo brand.

  8. L’Ordalia: Il cliente affronta la sua più grande paura o sfida. Riceve il suo capo personalizzato e lo prova per la prima volta.

  9. La Ricompensa: Dopo aver superato l’ostacolo, il cliente ottiene ciò che desiderava. Adora il capo personalizzato e si sente come se avesse finalmente trovato un brand che capisce il suo stile unico.

  10. Il Ritorno con l’Elisir: Il cliente torna al suo mondo normale, ma è cambiato in qualche modo. Ora, indossa con orgoglio il suo capo personalizzato e raccomanda il tuo brand agli amici. La storia si conclude con il cliente che si sente più sicuro e autentico nel suo stile personale, grazie all’aiuto del tuo brand. Ha superato gli ostacoli, affrontato le sue paure e, alla fine, ha trovato un brand che rispecchia la sua individualità.

  1. La Resurrezione: Questo è un elemento facoltativo del viaggio dell’eroe ma può essere utilizzato per rappresentare un rinascimento o una rinascita. Forse il cliente ha avuto un’esperienza così trasformativa con il tuo brand che ha deciso di rinnovare completamente il suo guardaroba con i tuoi capi.

  2. Il Ritorno a Casa: Il cliente, ora trasformato e rinvigorito, ritorna alla sua vita quotidiana con una nuova comprensione e apprezzamento per il suo stile unico. Non solo ha trovato un brand che ama, ma ha anche scoperto una nuova fiducia in se stesso.

In conclusione, utilizzare il modello del “Viaggio dell’Eroe” per la storia del tuo brand può essere un modo potente per coinvolgere e motivare i tuoi clienti. Ricorda, la chiave è presentare il tuo cliente come l’eroe della storia e il tuo brand come il mentore o la guida che li aiuta lungo il percorso.

Creare una storia e dei contenuti Memorabili:

Le storie basate sul modello del “Viaggio dell’Eroe” sono particolarmente efficaci per diversi motivi.

  1. Coinvolgimento emotivo: Le storie coinvolgono emotivamente le persone. Ci identifichiamo con gli eroi, proviamo ciò che provano e desideriamo ciò che desiderano. Una storia ben raccontata può creare un legame emotivo tra il tuo brand e il tuo cliente.

  2. Facilità di comprensione: Il “Viaggio dell’Eroe” è un modello di narrazione universale. Le persone in tutto il mondo riconoscono e comprendono intuitivamente questo schema di storia, rendendolo un modo efficace per comunicare messaggi complessi.

  3. Miglioramento della memorabilità: Le storie sono più facili da ricordare rispetto a fatti o statistiche astratte. Quando racconti la storia del tuo brand seguendo il modello del “Viaggio dell’Eroe”, stai essenzialmente creando una trama memorabile che i tuoi clienti possono seguire e ricordare.

  4. Differenziazione del brand: Utilizzando una storia unica e coinvolgente per descrivere il tuo brand e i suoi prodotti, puoi distinguerti dai concorrenti e creare una proposta di valore unica per i tuoi clienti.

Pertanto, l’adozione di un approccio basato sul “Viaggio dell’Eroe” può essere molto benefica per il tuo brand e può aiutarti a creare un legame più profondo e significativo con i tuoi clienti.

 

Un'insegna al neon illumina l'efficace percorso di content marketing nel settore della moda attraverso lo storytelling e la comunicazione 2.0.

Che cos'è il Content Marketing?

Il content marketing è una strategia di marketing focalizzata sulla creazione, pubblicazione e distribuzione di contenuti di alta qualità per un pubblico target online. 

L’obiettivo è attrarre, coinvolgere e mantenere un pubblico, con l’obiettivo ultimo di generare azioni positive del cliente, come l’acquisto di un prodotto o la sottoscrizione a un servizio.

Nel mondo sempre più competitivo del marketing online, creare contenuti di qualità non è solo una buona pratica, ma è diventato una necessità. 

Il pubblico di oggi è bombardato da un numero infinito di messaggi e annunci ogni giorno. Per distinguersi, è essenziale creare contenuti che siano sia utili che coinvolgenti.

Una strategia efficace di content marketing va oltre la semplice promozione dei prodotti. Si tratta di creare un dialogo e una connessione con il tuo pubblico, fornendo contenuti che aggiungono valore alla loro vita. Questo può includere l’educazione su temi pertinenti, la fornitura di consigli e trucchi, o la condivisione di storie coinvolgenti e di ispirazione.

 

Le tipologie di contenuti che puoi utilizzare per il tuo brand:

  1. Blog Posts: I blog sono uno degli strumenti di content marketing più popolari e possono essere estremamente efficaci per aumentare la visibilità online e stabilire un’autorità nel settore. I post del blog possono coprire una vasta gamma di argomenti, dalle ultime tendenze della moda a consigli per lo stile, alle interviste con influencer o designer. Ne ho parlato in dettaglio in QUESTO ARTICOLO.

  2. Video: Il contenuto video può essere un modo potente per coinvolgere il pubblico. Questo potrebbe includere tutorial di moda, dietro le quinte dei photoshoot, interviste, sfilate di moda, e altro ancora. I video possono essere condivisi sui canali social, sul sito web aziendale o su piattaforme come YouTube.

  3. Immagini e infografiche: Nel settore della moda, le immagini sono fondamentali. Belle immagini di prodotti, lookbook, infografiche sulla moda, e altro ancora, possono attirare l’attenzione e coinvolgere il pubblico.

  4. eBook e guide: Le aziende di moda possono creare eBook o guide dettagliate su vari argomenti, come la scelta del vestito giusto per un evento specifico, come abbinare accessori, o la storia di un particolare stile o pezzo di moda.

  5. Podcast: Anche se meno comuni nel settore della moda, i podcast possono essere un ottimo modo per raggiungere il pubblico. Si potrebbero presentare interviste a designer di moda, discutere le ultime tendenze, o addirittura condividere storie sulla moda.

  6. Contenuti generati dagli utenti (UGC): Questi sono contenuti creati e condivisi dai vostri clienti. Ad esempio, potreste incoraggiare i clienti a condividere foto di se stessi con i vostri prodotti sui social media. Questo tipo di contenuto può aumentare l’engagement e la fedeltà del cliente.

  7. Case Study e Testimonial: Le storie di successo dei clienti e i testimonial possono essere molto efficaci per dimostrare il valore dei vostri prodotti. Questi potrebbero includere foto prima e dopo, racconti di come un determinato prodotto ha migliorato la vita di un cliente, o recensioni dei prodotti.

  8. Newsletter: Queste possono essere utilizzate per mantenere i clienti aggiornati sulle ultime collezioni, offerte speciali, eventi, e altro ancora. Le newsletter possono essere un modo efficace per mantenere il contatto con i clienti e incoraggiarli a tornare sul vostro sito.

Ricorda, non importa quale tipo di contenuto scegli, è importante che sia di alta qualità, rilevante per il tuo pubblico e coerente con il tuo brand.

 

Differenti Tipologie di Contenuti:

Non tutti i nostri contenuti hanno la stessa “aspettativa di vita” ti sarei senza dubbio resa conto di come moltissime volte quando pubblichiamo un post sul nostro instagram personale questo duri solo pochi secondi nel feed e che venga subito seppellito da una quantità enorme di altri contenuti.

Mai come ora siamo obbligati a generare costantemente un gran numero di contenuti per alimentare gli algoritmi dei social, nonostante questo la battaglia per l’attenzione è sempre più combattuta. 

Nell’ottica di creare un piano di contenuti per il nostro brand dobbiamo essere consapevoli della durata (ipotetica) di ogni contenuto così da imparare con il tempo a utilizzarli con la giusta combinazione.

Contenuti evergreen: Questi sono contenuti che rimangono rilevanti a lungo termine e che non sono influenzati da specifiche tendenze o eventi. Questo tipo di contenuto può essere utilizzato per attrarre costantemente nuovi visitatori o clienti. Esempi di contenuti evergreen includono guide dettagliate, post del blog su come curare un capo di abbigliamento, o l’histoire del tuo brand.

Contenuti stagionali: Questi contenuti sono pertinenti in specifici periodi dell’anno, come le vacanze o le stagioni della moda. Puoi pianificare in anticipo questo tipo di contenuto per coinvolgere il tuo pubblico durante questi periodi. Ad esempio, potresti creare un post del blog sulle tendenze della moda primavera/estate o un video tutorial su come creare un look festivo.

Contenuti basati su tendenze: Questi sono contenuti che rispondono a tendenze attuali o eventi in corso. Questo tipo di contenuto può attirare molta attenzione, ma può anche perdere rapidamente la sua rilevanza. Esempi potrebbero includere un post su un evento di moda in corso, come la settimana della moda, o un post sui social media che sfrutta una tendenza virale su TikTok o Instagram.

Contenuti basati su eventi: Questi contenuti sono legati a eventi specifici, come una sfilata di moda o il lancio di una nuova collezione. Questo tipo di contenuto può generare un grande buzz, ma la sua rilevanza può diminuire una volta che l’evento è finito. Esempi potrebbero includere un post sui social media che anticipa il lancio di una nuova collezione, o un video dietro le quinte di una sfilata di moda.

Contenuti generati dagli utenti (UGC): Questi contenuti sono generati dai tuoi clienti o follower. Possono variare molto in termini di durata nel tempo, a seconda di come sono utilizzati. Ad esempio, una foto di un cliente che indossa un capo del tuo brand potrebbe essere utilizzata in un post sui social media, che potrebbe avere una durata relativamente breve, oppure potrebbe essere inserita in una galleria sul tuo sito web, dove potrebbe rimanere per un periodo di tempo molto più lungo.

Ricorda che una strategia di content marketing efficace spesso include una combinazione di tutti questi tipi di contenuti, in modo da mantenere il tuo brand fresco e rilevante per il tuo pubblico.

 

Un uomo mostra efficaci tecniche di content marketing e storytelling nel settore della moda, utilizzando un tablet con sopra un carrello della spesa.

Misurare L'efficacia del tuo Content Marketing sul tuo sito

Come per qualsiasi altra strategia di marketing, anche nel Content Marketing è importante misurare l’efficacia delle vostre azioni. Le metriche da monitorare dipenderanno dagli obiettivi specifici che avete stabilito, ma generalmente includono:

  • Tasso di apertura e click-through rate (CTR): questi numeri vi diranno quanti visitatori stanno leggendo i vostri contenuti e quanti stanno interagendo con essi.

  • Tempo trascorso sulla pagina: questo dato vi dirà quanto tempo i visitatori trascorrono a leggere i vostri contenuti, un indicatore di quanto siano interessati.

  • Tasso di conversione: questa è la percentuale di visitatori che eseguono un’azione desiderata, come ad esempio l’iscrizione a una newsletter o l’acquisto di un prodotto.

  • Tasso di rimbalzo: questa percentuale indica il numero di visitatori che lasciano il vostro sito dopo aver visualizzato solo una pagina. Se il tasso di rimbalzo è alto, potrebbe essere un segno che i visitatori non trovano i vostri contenuti interessanti o pertinenti.

Oltre a queste metriche, è importante monitorare anche i feedback dei tuoi clienti. I commenti e le recensioni possono fornirti informazioni preziose sulla percezione del tuo brand, sul gradimento dei prodotti e della tua linea comunicativa e sulla qualità dei vostri contenuti.

In conclusione, il Content Marketing nel settore della moda può essere uno strumento estremamente efficace per costruire e consolidare il tuo brand, coinvolgere il tuo pubblico e, in ultima analisi, incrementare le vendite. 

Tuttavia, richiede una strategia ben pensata, contenuti di qualità e un impegno costante nel monitoraggio e nell’aggiornamento dei tuoi contenuti. 

Se vuoi essere seguito da me e dal mio team nel creare la strategia fatta su misura per il tuo bran ti basta prenotate una CONSULENZA GRATUITA DA QUI.

SE TI È PIACIUTO QUESTO ARTICOLO SCRIVIMI UN COMMENTO QUA SOTTO E CONDIVIDILO, SARÀ UN PIACERE RISPONDERTI 😉

 
Corrado Manenti, il designer dei designer, mette in mostra il suo lavoro in Elementor Articolo singolo #3277.
2 2 votes
Punteggio articolo
Abbonarsi
Notificami
guest
0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti

Parlano di noi

Alcune delle principali testate giornalistiche hanno già iniziato a parlare del nostro progetto e dei nostri clienti con grande entusiasmo e attenzione. Questa risonanza mediatica è la testimonianza del nostro impegno e della nostra professionalità nel promuovere il made in Italy nel mondo. In breve tempo siamo diventati un punto di riferimento per tutto il segmento degli stilisti emergenti 

it_ITItalian
Un uomo in abito in piedi accanto a un manichino per un blog di moda.
Be A Designer

Be A Designer

Solitamente rispondiamo entro 5 minuti

I will be back soon

Be A Designer
👋 Ciao e Benvenuto!
Hai qualche domanda che desideri farci?
WhatsApp