Come creare una linea di abbigliamento sportivo

Articolo scritto da:
Corrado Manenti
Aiutaci a far girare la voce!
Condividi questo articolo:
Crea un brand di abbigliamento sportivo.

Tabella dei Contenuti

Guida Pratica alla realizzazione di un brand Activewear

Benvenuti in questo nuovo articolo dedicato al brand design la disciplina che si occupa di costruire l’architettura del tuo futuro brand. In questo articolo proveremo a rispondere ad alcuni interrogativi fondamentali: Come si crea una linea di abbigliamento sportivo? Quali sono le fasi critiche che ogni designer (o futuro designer) deve conoscere per avvicinarsi a questo settore specifico PRIMA di produrre gli articoli? Come posso competere in questo particolare segmento di mercato?

In questo articolo esploreremo come creare un brand focalizzato sull’abbigliamento sportivo, o activewear. Utilizzeremo il nostro strumento, il Fashion Business Designer, per dimostrare che la produzione di abiti è solo la punta dell’iceberg e deve seguire delle regole ben precise.

Dopodiché faremo un’analisi iniziale sui costi di avviamento e produzione di una linea di abbigliamento sportivo e quali budget dovrai prevedere per iniziare con un progetto del genere. 

E infine, ti fornirò 6 consigli per partire nel modo giusto! Siete pronti, sgranchite i muscoli..fate un bel respiro e si comincia!

“Lo sport ha il potere di cambiare il mondo. Ha il potere di ispirare. Ha il potere di unire le persone come poche altre cose… Lo sport può creare speranza, dove una volta c’era solo disperazione.” – Nelson Mandela

 

Una persona con abbigliamento sportivo si accovaccia su una pista.

Partiamo dal Podio: "Perchè costruire un brand?"

Come insegnano tutti i grandi motivatori e i coach sportivi ogni grande risultato parte sempre dalla nostra mente e dalla capacità di visualizzarlo vividamente nel momento del suo compimento.

Per farti capire la potenza del brand partirò proprio da una breve visualizzazione:                  

Immagina di trovarti nella tua palestra. L’energia palpabile nell’aria, il rumore dei pesi che si muovono, l’odore distintivo dell’attività fisica. Guardi intorno e noti che c’è qualcosa di diverso. Gli allenatori e gli atleti indossano dei vestiti da palestra che sembrano non solo funzionali ma anche incredibilmente iconici e vistosi, di un marchio di quelli fighi, (non quelle “robette” della decathlon) – ti avvicini per vedere bene quel simbolo, quel marchio che ti sembra ti conoscere bene..è il tuo brand! Sensazione piacevole vero?

L’obiettivo finale della moda è proprio questo: 

vedere le proprie creazioni indossate, vissute, diventare complici nei momenti importanti delle persone, creare una community di persone che condividano la tua visione e la tua filosofia, che si riconoscano nei tuo prodotti.

E ovviamente, niente avviene per caso! Non possiamo creare dei capi di abbigliamenti pensando semplicemente che siano importanti per le persone e che questi li acquistino. Ancora peggio se immaginiamo che basti metterci sopra” il nostro logo per diventare subito iconici.

Per avere successo dobbiamo creare prodotti che raccontino una storia al cliente e che lo rendano protagonista della nostra.

Per questo motivo, dobbiamo lavorare sulla nostra identità: su come creare il nostro brand di moda!

 

Una donna che indossa abbigliamento sportivo che solleva un bilanciere in palestra.

Il fascino irresistibile dell'Active Wear

Immagina di essere a casa tua, pronta per una sessione di allenamento dinamico o per una passeggiata rilassante nel parco. Che cosa indossi? Probabilmente, sceglierai un capo della tua collezione activewear. 

I capi pensati per l’attività fisica, ma che si prestano perfettamente anche per i momenti di relax e tempo libero. Una felpa che avvolge in un abbraccio confortevole, un paio di leggings che delineano senza costringere. Sì, l’activewear è proprio questo: un mix perfetto tra comfort, funzionalità e stile.

L’Activewear: un business in forte espansione

Lo sanno tutti: il business dell’activewear è una vera e propria miniera d’oro. Si stima che il mercato globale dell’activewear raggiungerà la cifra impressionante di 567,83 miliardi di dollari entro il 2024, crescendo a un ritmo (CAGR) del 6,8% dal 2021 al 2024. 

Questa crescita è alimentata dalla passione sempre più diffusa per l’attività fisica, ma anche da un cambio di mentalità: l’activewear non è più solo un capo per fare sport, ma un vero e proprio lifestyle.

Ma ovviamente NON è tutto oro quel che luccica, questa grande attrattiva lo rende un segmento molto competitivo dove sopratutto all’inizio è importante fare delle scelte oculate per evitare di investire male i nostri risparmi nel creare prodotti che nessuno vuole!

Vedremo alcune macro tendenze, abbracciarle o meno sarà una scelta del tuo brand!

Tendenze dell’Activewear: ciò che devi sapere prima di gettarti in questa avventura

  1. Sostenibilità: Questa parola, amici miei, è la “buzz word” del momento. Il trend della sostenibilità sta spopolando e i clienti, sempre più attenti e informati, premiano i brand che fanno la differenza in questo senso. Tessuti eco-friendly, processi produttivi a basso impatto ambientale, etica aziendale: se vuoi entrare nel mondo dell’activewear, devi fare tesoro di questi elementi. Tenendo conto di una verità essenziale: essendo ormai tutti “sostenibili” questa non è più un elemento differenziante del tuo brand, se i tuoi futuri clienti non saranno davvero sensibili a questa tematica (e disposti a pagare in media un 20/30% di più) probabilmente sarà più saggio concentrarsi su altri elementi.

  2. Tecnologia: Se pensi che l’activewear sia solo questione di stile, ti sbagli di grosso. La tecnologia sta giocando un ruolo fondamentale in questo settore. Tessuti innovativi che migliorano le prestazioni, ma anche capi in grado di monitorare la frequenza cardiaca o il numero di passi. Per 

  1. Estetica e comfort: Non può esistere activewear senza un’attenta considerazione dell’aspetto estetico e del comfort. Le persone vogliono vestiti che le facciano sentire a proprio agio durante un’attività fisica, ma che allo stesso tempo rispecchino il loro stile e personalità. Per questo, il design del tuo brand di abbigliamento sportivo deve unire funzionalità e estetica in un connubio vincente.

  2. Versatilità: Il moderno consumatore è sempre in movimento e necessita di abiti che possano adattarsi a diversi contesti. Da una corsa nel parco, a un appuntamento con gli amici, fino a un momento di relax in casa, l’abbigliamento sportivo deve essere il compagno di avventure quotidiane.

  3. Personalizzazione: Ogni individuo è unico e desidera esprimere la propria unicità attraverso ciò che indossa. L’offerta di prodotti personalizzabili o la creazione di linee diverse per rispondere a diverse esigenze e gusti può essere un ottimo modo per soddisfare questa tendenza.

Ricorda, l’obbiettivo finale della moda è vedere le proprie creazioni indossate, vissute, diventare complici nei momenti importanti delle persone. L’activewear non fa eccezione a questa regola, anzi, offre la possibilità di vestire le persone nei loro momenti di sfida, nei momenti di benessere e di ricerca di sé. Non è fantastico?

Come sempre, l’importante è avere le idee chiare e procedere con metodo.

Una donna posa con un'elegante gonna nera e rosa, incarnando l'essenza dell'essere una stilista.
Nell'immagine un completo da Activewear realizzato da noi per Zancobel

Il nostro METODO per creare una COLLEZIONE

Nel corso degli ultimi anni, ho lavoro con diverse tipologie di prodotti.

Ogni settore di mercato ha peculiarità uniche che ne determinano in parte sia il tipo di prodotto che si realizzerà, sia la forma e i tempi del nostro business. In che modo la creazione e lo sviluppo di un brand di activewear differiscono da quella di una linea di moda “classica”?

  • Perché è importante pensare in termini di “stile di vita attivo”?
  • Come dobbiamo organizzare il nostro business per vendere e distribuire il nostro prodotto?

Queste sono solo alcune delle domande a cui risponderemo in questo articolo. Esploreremo le peculiarità nella creazione di linee di abbigliamento sportivo e come possiamo creare un brand iconico per la palestra (e non solo!) Utilizzeremo (come al solito) il nostro strumento Fashion Business Designer™, creato da Be A Designer, per rendere tutto il processo creativo “semplice” e “comprensibile”.

 

Una persona con in mano uno smartphone con una risorsa.
Ti piace il nostro approccio? Scopri la Fashion Business Academy Online


Il Fashion Business Designer: Lo Strumento Canvas

Per capire meglio il mio approccio, ti consiglio di utilizzare il mio canvas che si chiama FASHION BUSINESS DESIGNER™ Troverai tutte le risorse all’interno della tua area riservata nella Fashion Business Academy, dove avrai accesso al corso video gratuito e a tutti i materiali scaricabili. 

Il Canvas è suddiviso in QUATTRO AREE TEMATICHE ti lascio qui sotto il link ad altri articoli del blog dove ne parlo:

  1. Brand Design
  2. Collection Design
  3. Marketing & Distribuzione
  4. Operations
abbigliamento sportivo - Come creare una linea di abbigliamento sportivo - 1

Activewear vs Abbigliamento Tecnico Sportivo: La Scelta Iniziale

Quando si parla di creare un brand nel settore dell’abbigliamento sportivo, una delle prime decisioni strategiche da prendere riguarda il tipo di filosofia di marca da seguire. In particolare, dobbiamo scegliere se abbracciare un approccio più legato all’Activewear e all’Athleisure, o se focalizzarsi sull’Abbigliamento Tecnico Sportivo. Ciascuna di queste scelte ha implicazioni differenti per la marca e per il prodotto.

Activewear e Athleisure

L’Activewear e l’Athleisure si collocano all’incrocio tra moda, comfort e funzionalità. Questi capi sono progettati per essere indossati durante l’attività fisica, ma il loro design alla moda e la loro comodità li rendono adatti anche per il tempo libero e le attività quotidiane. 

Un brand che decide di seguire questa strada dovrà quindi concentrarsi non solo su aspetti tecnici come la traspirabilità o la resistenza dei tessuti, ma anche su stile e tendenze moda. Inoltre, avrà l’opportunità di raggiungere un pubblico più ampio, dato che questi capi possono essere indossati in molte occasioni diverse.

Abbigliamento Tecnico Sportivo

D’altro canto, l’Abbigliamento Tecnico Sportivo è focalizzato principalmente sulla performance. Questi capi sono progettati per rispondere alle esigenze specifiche di determinati sport o attività fisiche, come il ciclismo, la corsa o l’arrampicata. 

L’accento è posto sulla funzionalità: i tessuti devono essere resistenti, traspiranti, leggeri e spesso hanno caratteristiche tecniche specifiche (dimostrabili), come la resistenza all’acqua o la capacità di mantenere la temperatura corporea. 

Un brand che decide di seguire questa strada dovrà mettere la funzionalità al primo posto, e lavorare attentamente sulla ricerca e sviluppo di prodotti innovativi. La sua clientela sarà più specifica, costituita da atleti o appassionati di uno o più sport.

La scelta tra questi due approcci dipenderà da vari fattori, tra cui la visione del brand, il pubblico target e le risorse disponibili.

 

Un diagramma di un business plan per l'abbigliamento sportivo con sopra la scritta 'brand design'.

La tua Idea di Brand

Un brand di abbigliamento sportivo nasce da un immaginario ben definito. L’immagine di una corsa al parco all’alba, un’intensa sessione di allenamento in palestra o un’escursione in montagna. Come dico sempre:

le aziende di moda non vendono solo “vestiti per coprirsi”, ma propongono ai propri clienti uno stile di vita, un modo di essere e di appartenere alla comunità dei fan del proprio marchio.

Nel caso di un brand focalizzato sull’abbigliamento sportivo, questo è ancora più importante e profondamente connesso.

L’abbigliamento sportivo ha un forte contenuto emozionale perché, a differenza di altri prodotti che possono darci una certa “sicurezza” e nascondere i nostri punti “deboli”, l’activewear ci accompagna nei momenti di massimo sforzo, ci supporta nelle nostre sfide e nel superamento dei nostri limiti. 

Per questo, se sogniamo di creare un brand con un focus principale sull’abbigliamento sportivo, dobbiamo avere le idee molto chiare! 

Come per ogni prodotto, ci sono due dimensioni psicologiche che sono alla base della creazione del tuo brand e di quelli che saranno i tuoi prodotti: 

  1. l’eccellenza nella dimensione funzionale: L’abbigliamento sportivo è simile a qualsiasi capo di abbigliamento per uso tecnico/sportivo. La sua funzione primaria è quella di favorire l’attività fisica, resistendo alla traspirazione, al calore, all’abrasione ecc.
  2. l’insieme delle qualità intrinseche percepite come rilevanti per il cliente.
Un gruppo di donne che indossano abbigliamento sportivo sollevano manubri in una palestra.

Collection Design: Strutturare una collezione Activewear

Per essere uno stilista di successo, è importante non solo avere una visione, ma anche essere in grado di trasmetterla con chiarezza. Le competenze tecniche, come la capacità di disegnare schizzi di moda, la conoscenza dei materiali e delle tecniche di sartoria, e la capacità di comunicare efficacemente le tue idee ai fornitori, sono fondamentali. Potrebbe essere utile frequentare corsi specifici o workshop per acquisire queste competenze. 

Una delle prime cose che devi padroneggiare è senza dubbio la costruzione di moodboard, ne ho parlato in dettaglio in questo articolo.

 

Creazione VS Personalizzazione:

La strada per la creazione di un brand di abbigliamento sportivo può prenderne due molto diverse.

Ci troviamo nel secondo quadrante del nostro canvas dedicato alla costruzione della collezione se vuoi approfondire l’argomento ho scritto un articolo dedicato a come si progetta un prodotto moda. Lo trovi QUI

Da un lato, c’è l’opzione di progettare e produrre un capo d’abbigliamento completamente da zero. Questo ti offre un controllo totale su ogni aspetto del tuo prodotto, dalla scelta del tessuto alla progettazione del modello, dal fit fino ai minimi dettagli come i colori e gli ornamenti.

D’altro canto, c’è l’alternativa di scegliere dei capi “pronto moda” e personalizzarli secondo i tuoi gusti e le necessità del tuo brand. Questa scelta è spesso più economica e richiede meno tempo, ma non ti permette di avere lo stesso livello di controllo sulla progettazione del tuo prodotto.

Ora, quali sono i vantaggi e gli svantaggi di entrambe le opzioni?

Creare un capo da zero:

Questo approccio è per coloro che hanno una visione chiara di ciò che vogliono creare e non vogliono compromessi. Questo ti permette di avere un controllo totale su ogni aspetto del tuo prodotto, dal tessuto, alla forma, al fit, ai colori e ai dettagli. Puoi creare un prodotto che si adatta perfettamente alla tua visione del brand e alle esigenze dei tuoi clienti.

Tuttavia, la creazione di un capo da zero richiede più tempo, risorse e competenze. Sarà necessario lavorare a stretto contatto con un produttore, o addirittura con un team di progettazione, per garantire che il tuo prodotto finale sia esattamente come lo desideri. Inoltre, i costi di produzione saranno probabilmente più elevati, il che potrebbe influenzare il prezzo finale del tuo prodotto.

Personalizzare capi “Pronto Moda”:

Questo approccio è perfetto per chi vuole entrare nel mercato dell’abbigliamento sportivo in modo più rapido ed economico. La personalizzazione di capi prêt-à-porter può essere un ottimo modo per iniziare, permettendoti di concentrarti sulla creazione del tuo brand e sulla connessione con i tuoi clienti.

Sebbene non avrai lo stesso controllo sulla progettazione del tuo prodotto, potrai comunque scegliere tra una vasta gamma di capi, colori e stili. Potrai quindi aggiungere il tuo tocco personale attraverso loghi, etichette o altri dettagli personalizzati.

Tuttavia, devi essere consapevole che la personalizzazione di capi prêt-à-porter può limitare la tua capacità di differenziarti dai tuoi concorrenti. Potresti inoltre riscontrare delle limitazioni in termini di qualità del materiale e di fit.

In conclusione, entrambi gli approcci hanno i loro meriti e possono essere la scelta giusta a seconda delle tue esigenze, delle tue competenze e del tuo budget.

Un piano aziendale per una raccolta di prodotti di abbigliamento sportivo.

La Struttura di una collezione ActiveWear:

Nell’industria della moda, creare un brand non significa solo disegnare abiti che piacciono esteticamente. Si tratta di costruire una strategia che rispecchia la visione e l’identità del brand, offrendo al contempo una vasta gamma di prodotti che rispondono alle esigenze di diversi segmenti di mercato.

Uno strumento strategico per raggiungere questo obiettivo è la “Collection Pyramid” o “Piramide della Collezione”, che consente ai brand di posizionare i loro prodotti su tre livelli differenti: ASPIRATIONAL (Aspirazionale), MASSIVE IMPACT (Impatto Massiccio) e LOW BUDGET (Basso Budget).

Questa strategia è utile per un brand per differenziare i propri prodotti, non solo in termini di design, ma anche in termini di prezzo, consentendo di raggiungere diversi segmenti di mercato. La piramide è divisa in tre livelli:

  1. ASPIRATIONAL (Aspirazionale): Questi sono i prodotti più esclusivi e costosi, che rappresentano l’essenza del brand. Questi prodotti sono destinati a una piccola parte del pubblico e spesso sono utilizzati per la comunicazione e il marketing del brand. Sono i pezzi più iconici, che attirano l’attenzione, ma che in termini di volume di vendite costituiscono solo una piccola parte (circa il 10%) della collezione.

  2. MASSIVE IMPACT (Impatto Massiccio): Questi sono i prodotti principali del brand, che combinano un alto valore di design con un prezzo accessibile. Questi prodotti rappresentano la maggior parte (circa il 70%) della collezione e dove si realizzano i maggiori profitti.

  3. LOW BUDGET (Basso Budget): Questi sono i prodotti più economici, pensati per coloro che vogliono avere un contatto con il brand ma che per varie ragioni (prezzo, conoscenza del brand, ecc.) non sono ancora pronti ad acquistare prodotti di fascia più alta. Questi possono anche essere prodotti complementari o merchandise/gadget.

È importante, una volta vendute le prime collezioni, analizzare i dati di vendita per capire se è necessario rivedere la distribuzione dei prodotti lungo la piramide, aggiungendo o eliminando fasce di prezzo.

Uno schema che illustra la creazione di una linea di costumi da bagno.

La Struttura di una collezione ActiveWear:

Ma come si applica questo concetto nel settore dell’activewear? Ecco alcuni esempi specifici per tre tipologie di linee di prodotti: Yoga, Athleisure e Palestra.

Linea Yoga

  • ASPIRATIONAL: Abiti di yoga di design o edizione limitata, realizzati con tessuti di alta qualità e sostenibili. Questi pezzi potrebbero includere dettagli unici come cuciture ricamate a mano o stampe d’arte. Il loro prezzo più alto li rende desiderabili ma accessibili solo a pochi.

  • MASSIVE IMPACT: Abbigliamento yoga funzionale ma stilisticamente accattivante, realizzato con tessuti confortevoli e traspiranti. Questi prodotti, che combinano qualità e stile a un prezzo ragionevole, costituiscono la maggior parte della collezione.

  • LOW BUDGET: Canottiere, leggings e pantaloncini di base che offrono comfort e funzionalità a un prezzo accessibile. Questi prodotti permettono ai clienti di avvicinarsi al brand a un prezzo più basso.

 

Un gruppo di donne che praticano yoga davanti a un negozio, sfoggiano abbigliamento sportivo.

Esempio Collection Pyramid™ Linea Athleisure

  • ASPIRATIONAL: Giacche o felpe di design con dettagli unici e materiali di alta qualità. Questi prodotti servono come pezzi da collezione che gli acquirenti desiderano, ma potrebbero non essere in grado di permettersi.

  • MASSIVE IMPACT: T-shirt, leggings e shorts che combinano comfort e stile, ideali per la palestra così come per il tempo libero. Questi prodotti, accessibili a un vasto pubblico, costituiscono il cuore della collezione.

  • LOW BUDGET: Magliette basic o pantaloncini sportivi. Pur essendo i prodotti più economici, questi articoli rappresentano il brand e offrono una scelta accessibile.

Una giovane donna in abbigliamento sportivo, con una felpa nera e pantaloncini di jeans, in piedi su un tetto.

Linea Palestra

  • ASPIRATIONAL: Set da allenamento di design o limited edition, come canottiere e leggings abbinati, realizzati con tessuti tecnici di alta qualità. Questi set, grazie ai loro dettagli unici e al prezzo più alto, diventano oggetti desiderabili.

  • MASSIVE IMPACT: Canotte, shorts e pantaloni da allenamento funzionali, resistenti e traspiranti, pensati per un uso intensivo. Questi prodotti rappresentano la maggior parte della collezione e offrono un buon equilibrio tra prezzo e qualità.

  • LOW BUDGET: Magliette e pantaloncini base. Questi pezzi, pur essendo economici, permettono a un ampio pubblico di avvicinarsi al brand.

Un uomo che indossa abbigliamento sportivo che salta in aria su una strada deserta.

Conclusione:

Eccoci arrivati alla fine di questo intenso viaggio nel mondo dell’activewear. Come avrai intuito la costruzione di un brand di abbigliamento sportivo non è uno “sprint” ma è più simile a una maratona o a un triathlon! Abbiamo analizzato insieme alcuni trend di mercato e riflessioni pratiche su come iniziare a ideare il tuo brand Activewear! Spero di averti fornito alcuni spunti interessanti e validi per aiutarti nel tuo percorso.

Ma ricorda, l’attività fisica non si limita solo all’allenamento del corpo, ma coinvolge anche la mente, e lo stesso vale per la creazione di un brand di successo nell’activewear.

Come ha detto il famoso allenatore Vince Lombardi:

“Vincere non è tutto, ma voler vincere sì”.

Quindi, se il tuo desiderio è quello di creare un brand di successo, allora sei già sulla strada giusta!

Se hai ancora dei dubbi, se ti serve un aiuto o semplicemente se vuoi discutere le tue idee con noi, non esitare a contattarci. Siamo pronti ad ascoltarti e a offrirti la nostra esperienza.

Abbiamo seguito diversi progetti activewear e saremo lieti di mostrarti come abbiamo aiutato i nostri clienti a trasformare le loro visioni in realtà.

Fai il primo passo verso il successo del tuo brand: prenota una call gratuita con noi cliccando sul pulsante qui sotto! 

Non vediamo l’ora di parlare con te e di aiutarti a realizzare i tuoi sogni. Non aspettare un altro giorno, il tuo viaggio nel mondo dell’activewear inizia ora!

E ricorda, come ha detto l’atleta olimpico Jesse Owens:

 “I sogni diventano realtà. Senza quella possibilità, la natura non ci incoraggerebbe a sognare.”

Se questo articolo ti è piaciuto, non tenere per te solo queste informazioni preziose! Condividilo con i tuoi colleghi, amici o chiunque tu pensi possa beneficiare di queste informazioni. Può essere il piccolo spinta che serve a qualcuno per intraprendere il suo viaggio nel mondo dell’activewear.

Sei pronto a rendere reali i tuoi sogni? Contattaci, ti aspettiamo! E non dimenticarti di condividere la tua passione per l’activewear!

 

Corrado Manenti, il designer dei designer, mette in mostra il suo lavoro in Elementor Articolo singolo #3277.
0 0 votes
Punteggio articolo
Abbonarsi
Notificami
guest
0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti

Parlano di noi

Alcune delle principali testate giornalistiche hanno già iniziato a parlare del nostro progetto e dei nostri clienti con grande entusiasmo e attenzione. Questa risonanza mediatica è la testimonianza del nostro impegno e della nostra professionalità nel promuovere il made in Italy nel mondo. In breve tempo siamo diventati un punto di riferimento per tutto il segmento degli stilisti emergenti 

it_ITItalian
Un uomo in abito in piedi accanto a un manichino per un blog di moda.
Be A Designer

Be A Designer

Solitamente rispondiamo entro 5 minuti

I will be back soon

Be A Designer
👋 Ciao e Benvenuto!
Hai qualche domanda che desideri farci?
WhatsApp