Da Blogger a Content Creator: Breve Storia del Fashion Blogging

Articolo scritto da:
Corrado Manenti
Aiutaci a far girare la voce!
Condividi questo articolo:
Tablet digitale che mostra un articolo del blog in italiano sulle lezioni di storytelling di fashion blogger storici e la loro evoluzione in influencer.

Tabella dei Contenuti

Da Blogger a Content Creator: Breve Storia del Fashion Blogging nel 2023

Il fenomeno del fashion blogging ha avuto inizio intorno al 2004-2005, quando piattaforme come Blogger e WordPress hanno reso la creazione di blog accessibile a tutti. 

Se ne parlassimo ora con un esponente della generazione Z probabilmente ci additerebbe come dei “Boomer” qualcuno che è rimasto affezionato a qualcosa di già “vecchio”, un pò come i nostri genitori quando raccontavano con orgoglio le telefonate a gettoni nelle cabine telefoniche.

A differenza di tante cose evolute o scomparse con il mutare delle mode e della tecnologia la sezione “blog” del nostro sito internet resta FONDAMENTALE in qualsiasi strategia vogliamo adottare nella costruzione di un brand di prodotto o di noi come professionisti.

Per questo ho voluto recuperare questo articolo scritto originariamente nel 2015 per riflettere su l’evoluzione del blogging e dei suoi protagonisti e fornire una guida pratica e degli spunti di riflessioni per utilizzare il blog nel 2023.

Inizialmente, il fashion blogging era visto principalmente come un hobby, un modo per gli appassionati di moda di condividere i loro pensieri e le loro idee con il mondo. Ma con il passare del tempo, è diventato molto di più. 

I fashion blogger hanno iniziato a guadagnare seguito e visibilità, e con essa sono arrivate le opportunità di monetizzazione. 

Gli inserzionisti e i marchi hanno iniziato a riconoscere il valore di queste voci autentiche e influenti, e il fashion blogging è diventato una carriera a tutti gli effetti.

Poi, con l’avvento dei social media, il paesaggio digitale della moda è cambiato ancora una volta. Piattaforme come Instagram e Pinterest hanno permesso una condivisione delle immagini più immediata e visiva, e i fashion blogger hanno iniziato a diventare creatori di contenuti.

Eppure, nonostante queste evoluzioni, il blog rimane un pilastro del fashion digital. Offre una piattaforma su cui è possibile sviluppare contenuti più lunghi e riflessivi, permettendo di creare un rapporto più profondo con il pubblico. 

Inoltre, offre una maggiore libertà creativa rispetto ai social media, che possono essere limitati dalle loro specifiche linee guida e algoritmi.

Se i contenuti pubblicati su quasi tutti i social (ad eccezione forse di Youtube) scompaiono nel feed in pochi istanti o secondi il blog mantiene l’innata capacità di darci una storicità e rimanere persistente nel tempo.

Prendi per esempio questo articolo: inizialmente era stato scritto nel 2015 e adesso dopo più di otto anni è ancora disponibile su internet e viene ricercato e trovato dai motori di ricerca. In questo esatto momento TU sei qui e mi stai leggendo! 

Sono sicuro che ne stai intuendo le potenzialità..ma andiamo per gradi 😉

 

Una donna siede su un letto con un laptop, incarnando il ruolo di fashion blogger e creatrice di contenuti.

L’ERA Pre-social, i primi blogger

In un’era che precedeva i social media e quando Internet era ancora un enigma, nascevano i blog.  All’inizio degli anni 2000, grazie a piattaforme come blogger.com, chiunque poteva creare il proprio spazio online e condividere contenuti su qualsiasi argomento

Questi primi blogger facevano parte di comunità ristrette e si concentravano sull’elaborazione di contenuti per divertimento più che per la ricerca di like o sponsor.

Tuttavia, non è da negare che la scena del blogging ha subito notevoli cambiamenti nel corso degli anni, con molti blogger che si sono evoluti in imprenditori digitali , ci basti pensare a Chiara Ferragni che dal suo blog “The Blonde Salad” è diventata imprenditrice pluri milionaria.

A livello internazionale un esempio significativo è Leandra Medine, che ha fondato il blog Man Repeller nel 2010. Originariamente focalizzato su outfit bizzarri e audaci che le “fashion victim” adoravano, Man Repeller è cresciuto nel corso degli anni trasformandosi in un sito di lifestyle. 

Ancora oggi, il sito affronta una serie di temi, da moda a beauty, cultura pop e altro, con Medine nota per il suo stile eccentrico e la sua voce unica.

Un altro esempio interessante è Jane Aldridge, che ha avviato il suo blog, Sea of Shoes, all’età di 15 anni. Inizialmente, il suo blog si concentra sui suoi ritrovamenti vintage e sugli stili eccentrici che indossava, ma nel tempo ha iniziato a trattare argomenti più maturi come matrimoni e decorazioni d’interni. 

Questo esemplifica l’importanza di far crescere il proprio blog con sé stessi, sviluppando un tono e uno stile di scrittura personali che danno ai lettori un senso di chi sei e di come sei cresciuto.

Parallelamente, l’evoluzione del messaggio di un blog è un altro aspetto cruciale. Tavi Gevinson, che ha aperto Style Rookie all’età di 11 anni, ha ampliato la portata del suo blog per includere temi come la cultura pop e il femminismo, lanciando in seguito un nuovo sito, Rookie, che tratta una gamma ancora più ampia di argomenti.

Una donna davanti a un computer con una pianta.

Il Personal Brand nel Fashion Digital

La creazione di contenuti online non riguarda solo il condividere le ultime tendenze o i tuoi outfit preferiti. Riguarda la creazione del tuo personal brand. 

Questo implica riconoscere i tuoi punti di forza e le tue competenze uniche, e costruire un’immagine coerente attraverso tutte le tue piattaforme e interazioni

Un personal brand forte può fare la differenza tra essere un altro volto nella folla e diventare un influencer di successo nel campo della moda. 

Per farlo, è essenziale essere autentici e coerenti. 

Significa rimanere fedeli a te stesso, anche quando ciò potrebbe andare contro le correnti predominanti.Un blog può essere uno strumento potente in questo processo di costruzione del personal brand. 

Può funzionere come una piattaforma per esplorare e condividere la tua visione unica, per raccontare la tua storia in modo più profondo e significativo, e per costruire una comunità di lettori e follower che condividono i tuoi interessi e i tuoi valori.

In conclusione, dal fashion blogging al content creating, la moda digitale ha percorso un lungo cammino. Eppure, nonostante le nuove piattaforme e le nuove tendenze, alcune cose rimangono le stesse. 

L’autenticità, la passione e una voce unica sono sempre state, e continueranno ad essere, la chiave del successo a prescindere di come evolveranno le piattaforme.

Parafrasando un celebre film: “il mondo avrà sempre bisogno di eroi” e sopratutto delle loro storie e ispirazioni! 

Le piattaforme evolveranno, le tendenze cambieranno, ma queste verità fondamentali rimarranno.

Un lego superman in piedi su un ceppo al tramonto, blog di moda.
Il Futuro del Fashion Blogging e dei Content Creator

Guardando avanti, il futuro del fashion blogging e della creazione di contenuti sembra luminoso. L’interesse per la moda non mostra segni di rallentamento, e la domanda di contenuti autentici e influenti è più forte che mai. 

In un mondo in cui chiunque con uno smartphone può diventare un creatore di contenuti, la distinzione si troverà nella capacità di creare un personal brand forte e di costruire una comunità di follower fedeli.

Allo stesso tempo, le opportunità di monetizzazione continuano a espandersi. Dalle collaborazioni con i marchi, alla vendita di prodotti direttamente attraverso i blog o i social media, ai programmi di affiliazione, ci sono sempre più modi per trasformare la passione per la moda in una carriera redditizia.

Ma, come sempre, il successo non verrà dato solo a chi segue le tendenze, ma a coloro che le stabiliscono. Questi sono i veri innovatori, quelli che sono in grado di vedere oltre l’attuale paesaggio digitale della moda e immaginare nuove possibilità.

Per quanto riguarda il ruolo del blog, nonostante la popolarità di piattaforme come Instagram e TikTok, il blog non sembra destinato a scomparire. Al contrario, continua a offrire un punto di vista unico, uno spazio per esprimere pensieri e idee in modo più approfondito e dettagliato.

Il blog, dunque, continua a rappresentare un punto di riferimento nel panorama della comunicazione digitale. Un luogo in cui la creatività si fonde con l’analisi, il personal brand incontra l’audience, e la moda si incontra con la cultura e la società.

Il futuro della moda digitale sarà sempre più interconnesso, dinamico e aperto a nuove forme di espressione. Come sempre, il successo sarà per coloro che riescono a evolversi con i tempi, rimanendo fedeli a sé stessi e alla propria visione unica. Perché, alla fine, questo è ciò che significa essere un vero creatore di contenuti nel mondo della moda.

Parole chiave: computer portatile, tavolo di legno

Guida 2023 per sfruttare al massimo il tuo Blog:

Nella tua strada per emergere come influencer e fashion designer, è fondamentale sviluppare una strategia chiara e organizzata. I contenuti e il tono, che devono essere personali ma professionali, giocano un ruolo significativo nel determinare la tua credibilità

La costruzione di un seguito richiede tempo, quindi è importante capire chi sei come “personaggio digitale” e a chi ti stai rivolgendo. Inoltre, la pianificazione dei contenuti può essere fondamentale per aumentare i follower, con l’obiettivo di creare contenuti che coinvolgono il tuo pubblico target.

Creare un vero posizionamento, la costruzione del seguito  ed diventare un opinion leader non è un compito facile, richiede chiarezza, organizzazione e soprattutto originalità. 

Come utilizzare la sezione BLOG del tuo sito:

Ottimizzare l’utilizzo del blog del tuo sito di stilisti emergenti può rappresentare una fantastica opportunità per aumentare la visibilità del tuo personal brand e promuovere i tuoi prodotti. Ecco alcuni suggerimenti su come farlo al meglio:

  1. Crea contenuti di qualità: La qualità dei contenuti che pubblichi sul tuo blog è fondamentale. Devi offrire ai tuoi lettori contenuti unici, interessanti e ben scritti. Questi possono includere interviste esclusive, articoli di approfondimento sui tuoi processi di design, consigli di stile, tendenze della moda, e perfino dietro le quinte della creazione delle tue collezioni.

  2. Usa il SEO: Il posizionamento sui motori di ricerca è fondamentale per attrarre visitatori al tuo blog. Fai delle ricerche sulle parole chiave più rilevanti per la tua nicchia e incorporale nei tuoi post in modo naturale. Un buon SEO può aiutarti a raggiungere un pubblico più vasto.

  3. Connetti il blog ai tuoi social media: Il tuo blog e i tuoi social media dovrebbero lavorare insieme per amplificare la tua voce. Condividi i tuoi post del blog sui tuoi canali social e viceversa. Ciò aiuterà a creare un senso di coesione tra i vari elementi del tuo brand.

  4. Rendi i tuoi prodotti parte della storia: Quando scrivi dei tuoi prodotti, cerca di farlo in modo che si integrino naturalmente nella storia che stai raccontando. Puoi parlare di come l’ispirazione per un particolare design sia venuta, del processo di creazione o di come quel capo si inserisce nelle tendenze della moda attuali.

  5. Coinvolgi i tuoi lettori: Cerca di coinvolgere i tuoi lettori nei commenti, fai domande e rispondi ai loro commenti. Questo creerà un senso di comunità attorno al tuo brand e renderà i tuoi lettori più propensi a diventare clienti.

  6. Usa immagini di alta qualità: Un blog di moda deve essere visivamente attraente. Assicurati di usare immagini di alta qualità dei tuoi prodotti e dei tuoi processi di design. Se possibile, considera l’idea di investire in un buon fotografo.

  7. Crea una call to action chiara: Alla fine di ogni post, dovresti avere una call to action chiara che indirizza i lettori verso i tuoi prodotti o li invita a iscriversi alla tua newsletter. Questo li incoraggerà a fare il prossimo passo verso l’essere clienti.

Ricorda, la chiave per un blog di successo è la coerenza. Pubblica regolarmente, rimani fedele alla tua voce e ai valori del tuo brand e i tuoi lettori saranno più propensi a diventare fedeli clienti.

Vuoi approfondire questo argomento ESSENZIALE per il tuo successo di creativo e designer emergente? Entra nella nostra Community.

 

FISSA UNA CONSULENZA GRATUITA CON UN ESPERTO DEL MIO TEAM PER VALUTARE IL TUO PROGETTO!

CLICCA SUL PULSANTE QUI SOTTO E PRENOTA LA CALL DALLE DISPONIBILITA’ IN CALENDARIO:
Corrado Manenti, il designer dei designer, mette in mostra il suo lavoro in Elementor Articolo singolo #3277.
0 0 votes
Punteggio articolo
Abbonarsi
Notificami
guest
2 Commenti
Il più vecchio
Più recente I più votati
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti
Roger
Roger
4 mesi fa

Come piccolo brand di nicchia noi di Spirit of St. Louis non abbiamo un nutrito blog in cui raccontiamo storie di epoche affascinanti, come il mix di coincidenze assurde che hanno dato origine al Lindy Hop, oppure di tematiche scottanti come il fenomeno della fast fashion o, ancora, di come creiamo le nostre collezioni in stile vintage moderno.

Non lo facciamo solo per ragioni di SEO, ma soprattutto perché ci piace raccontare il nostro stile e la passione per le epoche passate (in particolare risalenti alla prima metà del Novecento americano) da cui ricaviamo l’entusiasmo per continuare a fare.

Troviamo assurdo che la maggior parte dei brand abbiano dei siti dediti esclusivamente alla vendita.

Comunicazione a parte, la passione dov’è?

Roger
Roger
4 mesi fa

Il blog è indispensabile soprattutto per spiegare le ispirazioni a cui si ispira il proprio brand e soprattutto le collezioni di moda.
Questo riguarda sia i bloggers che le aziende.

Mi sorprende che molte non ne facciano alcun uso, lasciando il compito alle “sponsorizzate” di Google & C.

La moda non dovrebbe essere soprattutto coinvolgimento e passione?

Parlano di noi

Alcune delle principali testate giornalistiche hanno già iniziato a parlare del nostro progetto e dei nostri clienti con grande entusiasmo e attenzione. Questa risonanza mediatica è la testimonianza del nostro impegno e della nostra professionalità nel promuovere il made in Italy nel mondo. In breve tempo siamo diventati un punto di riferimento per tutto il segmento degli stilisti emergenti 

Scarica il materiale GRATUITO sul Canvas

Tablet che mostra una pubblicità di strumenti aziendali di design di moda e lead magnet circondata da vari articoli e immagini legati alla moda.
Guida + Fashion Business Designer Canvas
Un uomo in abito in piedi accanto a un manichino per un blog di moda.